Fotografie

The Floating Piers

Fino al 18 Giugno Sulzano era un paesino tranquillo sul Lago d‘ Iseo, a pochi chilometri dal Lago di Garda. Sulzano era decisamente un posto abbastanza sonnolento con più o meno 1000 anime: alcuni piccoli alberghi, tre o quattro ristoranti e alcuni caffè. Il 18 Giugno Sulzano con l`apertura del nuovo progetto di Christos „The Floating Piers“ gli abitanti di Sulzano vissero qualcosa d`incredibile mai successo sino allora. Migliaia di visitatori come un`onda irrifrenabile si riversava alle porte del paese con Bus e un trenino che faceva spola ogni mezz`ora. Ma appena alle porte i visitatori venivano canalizzati e diretti al porticciolo di Sulzano.

The Floating Piers con i suoi 100.000 metri quadrati di tessuto Giallo-Arancione cangiante, sostenuti da un sistema modulare di pontili galleggianti costituiti da 220.000 cubi di polietietilene ad alta densità che assecondavano il movimento delle onde, attraversava a fior d`acqua il lago.
I visitatori potevano fruire dell`opera d`arte percorrendola a piedi da Sulzano a Monte Isola e poi fino all`Isola di San Paolo anch`essa completamente circondata da The Floating Piers.
Dalle montagne circostanti il lago era possibile godere una immaggine completa dell`opera d`arte, rivelando angoli inattesi e mutevoli prospettive.
La passerella lunga tre chilometri dall`alto sembrava un tappeto di un colore cangiante dividendo le acque del Lago D`Iseo. I pontili dai bordi degradanti erano larghi 16 metri e alti circa 35 centimetri. Il percorso in tessuto proseguiva poi per altri 1,5 chilometri lungo le strade pedonali di Sulzano e la stradina che costeggiava il lago a Peschiera Maraglio.
The Floathing Piers fu concepito nel 1970 dall`artista Christo insieme a sua moglie Jeanne-Claude. Questo è stato il primo progetto su larga scala da quando realizzarono insieme The Gates nel 2005 e dalla scomparsa di Jeanne-Claude.
In 16 giorni circa 1.220.000 amatori d`arte hanno avuto l`onore forse di aver vissuto l`ultima opera di Christo.
Christo, Vladimir Yavachev nato nel 13 Giugno del 1935, Gabrovo, in Bulgaria si trasferì a 25 anni negli Stai Uniti d`America, oggi vive a New York.

On 18 June 2016 Lake Iseo was a land of art and a duty for the eaters of art, visit and live soul and famous artist Christo with maestranza has
The Floating Piers with its 100,000 square meters of shimmering yellow-orange iridescent fabric, supported by a modular floating docks consisting of 220,000 high density polietietilene cubes that humor him the movement of waves, crossing water fun on the Lake.
Visitors could enjoy the art work follow it on foot from Sulzano to Monte Isola and then to the island of San Paolo also completely surrounded by The Floating Piers.
From the mountains surrounding Lake was possible to enjoy a complete image of the artwork, revealing unexpected angles and changing perspectives.
The three-kilometer long walkway from the top looked like a carpet of a color-changing by dividing the waters of Lake Iseo. The piers were 16 metres wide and degrading high-edged about 35 centimeters. The path then continued for another fabric 1.5 kilometres along the walkways of Sulzano and the road that skirted the Lake at Peschiera Maraglio.
The Floathing Piers was conceived in 1970 by the artist Christo and his wife Jeanne-Claude. This was the first large scale project since they released together The Gates in 2005 and since the death of Jeanne-Claude.
In 16 days approximately 1,300,000 art lovers had the honour of perhaps having lived the last work of Christo.
Christo, Vladimir Yavachev born in 13 June 1939 in Gabrovo, Bulgaria moved to 25 years in the United States of America, now lives in New York.

Read more →